Auto vettore creata da vectorjuice - it.freepik.com

Luglio 2022

Firmato il decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili di concerto con il MISE che autorizza un contributo fino a 3.500 euro per i proprietari di veicoli che installano sul proprio mezzo un sistema di riqualificazione elettrica in sostituzione del motore endotermico.

La misura è parte delle disposizioni attuate con il DL Infrastrutture per promuovere la decarbonizzazione e favorire la transizione ecologica della mobilità.

RISORSE COMPLESSIVE: 14 milioni di euro

SPESE AMMISSIBILI
Spese sostenute per la trasformazione di furgoni per il trasporto delle merci (N1 e N1G) immatricolati originariamente con motore a combustione interna in veicoli con trazione elettrica e ai minivan per il trasporto di persone.
Può accedere all’incentivo chi ha provveduto a sostituire il motore termico del proprio veicolo con un motore elettrico a partire dal 10 novembre 2021

CONTRIBUTO
60% del costo per la riqualificazione fino a un massimo di 3.500 euro
60% delle spese relative all’imposta di bollo per l’iscrizione al PRA, all’imposta di bollo e all’imposta provinciale di trascrizione.

MODALITA’
Piattaforma informatica

Domande entro il 31 dicembre 2022

PrecedenteIncontro gratuito con i buyer al castello visconteo di Novara
SuccessivaIncentivi per l’acquisto di autobus ecologici