Confartigianato Imprese Lecco, tramite il proprio ente accreditato ELFI, è capofila del progetto formativo “LAVORAZIONI MECCANICHE E UTENSILERIA Lecco Skills Training Lab 2°edizione – Formarsi per ripartire”.

Un corso GRATUITO di riqualificazione professionale nel settore meccanico, rivolto a residenti in provincia di Lecco disoccupati, in cassa integrazione a 0 ore o che hanno abbandonato gli studi, d’età compresa tra 18 e 55 anni.

L’offerta formativa è strutturata in un percorso base e di un percorso avanzato, per un totale di 397 ore di lezioni d’aula e di laboratorio, e di due mesi di tirocinio formativo presso aziende metalmeccaniche del territorio lecchese con rilascio finale di un attestato di competenze.

Requisiti di accesso: possesso licenza media o titolo di studio certificato conseguito nel proprio paese di origine, certificazione di lingua italiana almeno di livello A2

Oltre a un’indennità mensile di tirocinio, è prevista anche l’erogazione ai corsisti di un’indennità di partecipazione legata alla frequenza delle lezioni.

Gli altri partner del progetto sono Provincia di Lecco, Camera di Commercio Como-Lecco, Ufficio scolastico per la Lombardia (Lecco), Compagnia delle Opere Lecco Sondrio, Istituto Fiocchi, CPIA Lecco “De Andrè”, Fondazione Parmigiani-CFP Aldo Moro, Confindustria Lecco Sondrio e API Lecco Sondrio.

 

Per presentare il corso a tutti gli interessati, giovedì 6 ottobre 2022 alle h. 16.30, si svolgerà un open day all’Istituto “Fiocchi” di Lecco, in via Belfiore n. 4, durante il quale si potranno visitare le moderne tecnologie del Laboratorio Territoriale per l’Occupabilità di Lecco.

La chiusura delle iscrizioni è fissata per venerdì 21 ottobre 2022, mentre l’avvio del corso è programmato per il mese di novembre 2022.

In allegato la locandina informativa e la scheda di iscrizione.

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a ELFI LECCO presso Confartigianato Imprese Lecco: formazione@artigiani.lecco.it, tel. 0341-250200, via Galileo Galilei 1 Lecco

PrecedenteMOVE-IN: aggiornamento informazioni per i veicoli Euro 4 e 5 diesel ed Euro 2 benzina
SuccessivaTrasporti eccezionali: pubblicate in Gazzetta le linee guida