Sono in vigore le misure strutturali permanenti finalizzate alla riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e al miglioramento della qualità del’aria. In particolare sono in vigore i provvedimenti di limitazione della circolazione per i veicoli più inquinanti.

Alle limitazioni permanenti si aggiungono le misure temporanee a livello locale al verificarsi di episodi di accumulo del livello di PM10 in atmosfera.

le limitazioni per gli autoveicoli Euro 0 benzina/diesel e Euro 1 e 2 diesel, si applicano tutto l’anno, dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi infrasettimanali, dalle ore 7,30 alle ore 19,30  nei Comuni di Fascia 1( 209 Comuni ) e Fascia 2 ( 570 Comuni) della Lombardia.

Le limitazioni per gli autoveicoli Euro 3 diesel sono estese a tutto l’anno, a partire dal 1° ottobre 2019, dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi infrasettimanali, dalle ore 7,30 alle ore 19,30, nei Comuni di Fascia 1 (209 Comuni) e nei Comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti appartenenti alla Fascia 2 (5 Comuni: Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese).

Con la recente delibera di Giunta Regionale n. 2055 del 31/07/19 prende avvio il progetto MoVe-In (Monitoraggio Veicoli Inquinanti), che prevede la possibilità di monitorare le percorrenze dei veicoli tramite l’installazione a bordo di un dispositivo (c.d. “scatola nera”) in grado di fornire a Regione Lombardia i dati di percorrenza reale, al fine di introdurre nuove modalità di controllo per limitare le effettive emissioni prodotte dai veicoli stessi. Tutte le informazioni e la procedura per poter aderire saranno disponibili a partire dal 1° ottobre 2019 sulla web application www.movein.regione.lombardia.it

La piattaforma telematica per aderire e gestire i servizi di MoVe-In è raggiungibile sia tramite web application che mobile application (App) da smart-phone, disponibile su App Store.

Possono aderire al servizio del progetto MoVe-In tutti i proprietari di veicoli circolanti in Regione Lombardia oggetto di limitazioni della circolazione. Nel caso in cui il proprietario sia una persona giuridica, questi dovrà indicare una persona fisica quale delegato dalla società alla gestione del servizio MoVe-In. Il servizio è della durata di un anno a decorre dalla data di attivazione. Chi aderisce a Move-In accetta la nuova modalità di limitazione della circolazione, descritta dettagliatamente nella web application e negli allegati pubblicati in questa pagina.

In sintesi: il progetto MoVe-In prevede la possibilità di avvalersi di una “deroga chilometrica”, misurabile e controllabile, che estende le limitazioni a tutti i giorni della settimana e a tutte le ore del giorno (24 ore) consentendo così di prevedere un risparmio di emissioni. Tale risparmio emissivo viene trasformato in chilometri che possono così essere redistribuiti nell’arco della giornata e della settimana, rispetto a quelli attualmente percorribili agli autoveicoli limitati (consentiti nei giorni feriali dalle ore 19.30 alle ore 7.30 e sabato, domenica e festivi tutto il giorno). Quindi, questa deroga chilometrica prevede la possibilità di poter percorrere quando si vuole un numero di chilometri prefissato in base alla categoria e alla classe emissiva del veicolo, fino al termine dell’anno di adesione o all’esaurimento dei chilometri assegnati. Se i chilometri assegnati terminano prima dell’anno non sarà più possibile utilizzare il veicolo, nelle aree soggette a limitazione, fino alla scadenza dell’anno.

Di seguito si riportano le soglie chilometriche annuali percorribili nelle aree soggette a limitazione, a partire dal 1° ottobre 2019.

Percorrenze annuali massime consentite nelle aree con limitazioni della circolazione Ambito di applicazione Cat. M1, M2

(km/anno)

Cat. N1, N2

(Km/anno)

Cat. M3, N3

(km/anno)

BENZINA EURO 0 Area 1 e 2 1000 2000 2000
GASOLIO EURO 0 Area 1 e 2 1000 2000 2000
GASOLIO EURO 1 Area 1 e 2 2000 4000 4000
GASOLIO EURO 2 Area 1 e 2 4000 6000 6000
GASOLIO EURO 3 Area 1 7000 9000 9000

La deroga chilometrica MoVe-In non si applica nell’Area B del Comune di Milano, nella quale vigono le limitazioni specificate sul sito https://www.comune.milano.it/aree-tematiche/mobilita/area-b

Cliccando sul link della Regione Lombardia potrete visionare l’elenco dei veicoli esclusi e derogati dal fermo della circolazione:

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/cittadini/Tutela-ambientale/Qualita-dell-aria/misure-di-limitazione-per-qualita-aria/misure-di-limitazione-per-qualita-aria

Il bando rinnova veicoli commerciali, con scadenza prevista il 10 ottobre 2019, verrà prolungato al 2020 con l’aggiornamento dei criteri per l’accesso ai contributi. A ottobre sarà pubblicato un nuovo bando rinnova veicoli dedicato ai privati cittadini.

Comune di Milano Area C e Area B – Sintesi novità previste

Prosegue, sino al 30 settembre 2020, la sperimentazione delle deroghe al divieto di accesso nella ZTL “Cerchia dei Bastioni” Area C dalle ore 08.00 alle ore 10.00, di tutti i giorni da lunedì a venerdì feriali, per i veicoli destinati al trasporto cose.
Vengono confermate, senza modifiche, le deroghe per i veicoli di seguito elencati:

veicoli classificati come furgone isotermico o coibentato, con o senza gruppo refrigerante, riconosciuto idoneo per il trasporto di derrate in regime di temperatura controllata;

veicoli adibiti a trasporto di merci alimentari deperibili destinate a esercizi di somministrazione, rivendite o eventi, interni alla ZTL, con inizio attività dopo le ore 9:00;

veicoli destinati al trasporto di cose uso di terzi;

veicoli utilizzati da fiorai per l’allestimento di cerimonie e di eventi;

autofunebri;

trasporto farmaci urgenti;

veicoli adibiti al trasporto e consegna di bevande presso ristoranti siti all’interno della ZTL Cerchia dei Bastioni che necessitano un approvvigionamento nella prima fascia mattutina;

veicoli trasporto cose nella disponibilità di liberi professionisti Ingegneri e Architetti, iscritti ai rispettivi Ordini professionali, per consentire il trasporto delle attrezzature connesse allo svolgimento della propria professione e motivata da esigenze lavorative non procrastinabili all’interno della ZTL “Cerchia dei Bastioni” Area C;

veicoli appartenenti alla categoria “veicoli di servizio” di cui alla deliberazione di Giunta Comunale n° 588/2013 e s.m.i. in relazione a documentati interventi in emergenza destinati al trasporto cose e veicoli speciali intestati ad una impresa attiva iscritta alla Camera di Commercio – Codici ATECORI 2007 sezione D, divisione 35; sezione E, divisione da 36 a 39; Sezione J, divisione 61, registrati nel sistema MyAreaC come “veicoli di servizio” di cui alla deliberazione di Giunta Comunale n. 588/2013 e s.m.i., nella disponibilità di società di imprese che svolgono attività di installazione, trasformazione, ampliamento e manutenzione degli impianti come specificato dalla Legge 5 marzo 1990, n. 46.

La deroga destinata ai veicoli registrati nel sistema MyAreaC come “veicoli di servizio” di cui alla deliberazione di Giunta Comunale n. 588/2013 e s.m.i., il cui intervento non programmabile, all’interno della ZTL, non è procrastinabile in quanto indispensabile a garantire il regolare esercizio di un’attività economica nella fascia oraria d’interesse, è modificata come di seguito indicato:

dal 1° ottobre 2019 al 31 dicembre 2019 la deroga per l’accesso nella fascia oraria del divieto in questione previa registrazione da richiedere entro le ore 24 del giorno successivo al transito;

dal 1° gennaio 2020, un numero massimo di cinquanta giornate di accesso, nelle quali possono accedere nella fascia oraria del divieto in questione, usufruibili nel periodo di riferimento compreso tra il medesimo termine del 1° gennaio 2020 ed il 30 settembre 2020, secondo le modalità che saranno indicate nei provvedimenti attuativi.

A partire dal 1° gennaio 2020, è introdotta inoltre una nuova deroga al divieto di accesso dalle ore 08.00 alle ore 10.00 dedicata ai veicoli destinati al trasporto cose, N1, N2 ed N3, ibridi. Per godere di questa agevolazione non sarà necessario nessun adempimento in quanto direttamente riconoscibili tramite i dispositivi automatici di rilevazione degli accessi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here