Regione Lombardia ha approvato i criteri attuativi dell’iniziativa “Agevolazioni per la produzione di dispositivi e attrezzature della filiera biomedicale, di mascherine chirurgiche e di protezione individuale per far fronte all’emergenza da COVID-19”, il cui obiettivo è quello di agire anche dal lato dell’offerta per consentire di poter far fronte alla domanda di DPI nella fase 2 e rafforzare la produzione di attrezzature appartenenti alla filiera medico sanitaria per la prevenzione.

La misura intende sostenere le MPMI nella realizzazione di investimenti produttivi che prevedono:

– ampliamento della capacità delle unità produttive già adibite alla produzione di dispositivi medici (DM) o dispositivi di protezione individuali (DPI)

– riconversione delle unità produttive finalizzate alla produzione di dispositivi medici, di mascherine chirurgiche ai sensi degli art. 15 e 16 del DL 18/2020.

Beneficiari MPMI con sede operativa o unità locale in Lombardia attive nei settori del manifatturiero (Codice Ateco C) e dell’artigianato (iscritte nella sezione speciale del Registro Imprese delle CCIAA) e in possesso di certificazione relativa ai DPI o ai DM rilasciata da ente certificatore secondo le disposizioni vigenti.

Previsto un contributo a fondo perduto fino a 75% delle spese ammissibili, nel limite massimo di 200 mila euro per impresa, a fronte di un investimento minimo di 40 mila euro.

Ammissibili le spese sostenute a far data dall’8 marzo 2020 per:

  1. a) acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature, comprensivo di costi di collaudi e formazione connessa all’introduzione e all’utilizzo degli stessi;
  2. b) opere murarie strettamente necessarie all’installazione dei macchinari – di cui alla voce di spesa a) – ed adeguamento della relativa impiantistica, nel limite massimo del 20% dei costi di cui alla lettera a);
  3. c) software strettamente connessi all’investimento di cui alla nella voce di spesa a)
  4. d) costi per i test di laboratorio e la certificazione di DM e DPI
  5. e) spese generali nel limite massimo del 10% delle spese ritenute ammissibili.

L’assegnazione del contributo avverrà secondo procedura valutativa “a sportello” a rendicontazione secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta.

Per informazioni:

Ufficio Bandi e Progetti Speciali – 0341/250200 – bandi@artigiani.lecco.it

BANDO AGEVOLAZIONE PRODUZIONE DI DISPOSITIVI

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here