Milano, 30 novembre 2022 – Prima nel sistema dell’artigianato nazionale, Confartigianato Lombardia ha firmato l’accordo con le organizzazioni sindacali per la formazione dei lavoratori grazie al Fondo Nuove Competenze, anche per le imprese che non abbiano RSU e RSA interne.

Il Fondo risponde all’esigenza delle aziende di formare il proprio capitale umano per dar forma a quei processi d’innovazione che disegnano la strada verso la transizione digitale ed ecologica.

Per questa seconda edizione del Fondo Nuove Competenze, il Governo ha stanziato 1 miliardo di euro, a cui possono aggiungersi le risorse FSE e, per il finanziamento dei piani formativi, quelle dei Fondi Paritetici Interprofessionali. L’intesa siglata da Confartigianato Lombardia costituisce la prima applicazione della normativa prevista da ANPAL.

Il Fondo permette ai datori di lavoro di effettuare attività di formazione per il proprio personale, previa stipula di accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro. Le imprese potranno beneficiare del Fondo fornendo ai lavoratori percorsi di formazione e aggiornamento dopo averli presentati alla Commissione di valutazione. I progetti formativi dovranno prevedere per ciascun lavoratore coinvolto una durata minima di 40 ore e massima di 200 ore.

FNC rimborserà parte del costo delle ore di lavoro rimodulate destinate, a condizione che gli accordi siano sottoscritti entro il 31 dicembre 2022, mentre le domande contenenti i progetti formativi andranno presentate entro il 28 febbraio 2023.

“Il Fondo risponde all’esigenza delle aziende di formare il proprio capitale umano per dar forma a quei processi d’innovazione che disegnano la strada verso la transizione digitale ed ecologica – spiega il presidente di Confartigianato Imprese Lecco, Daniele Riva – Affinché questa doppia evoluzione sia realizzabile servono nuove competenze e l’aggiornamento di quelle già formate, siamo molto fieri di essere i primi ad arrivare con quest’accordo, a servizio di MPMI e artigiani lecchesi e lombardi, perché siamo convinti che la formazione sia un fattore importante di competitività”.

Per informazioni: Ufficio Formazione, tel. 0341-250200, formazione@artigiani.lecco.it

PrecedenteFringe Benefit
SuccessivaSostegni alle imprese non soggette a obblighi di servizio pubblico autorizzate all’esercizio di trasporto turistico di persone mediante autobus coperti